Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Il Quotidiano della Sicurezza

Valutazione R ambiente su pavimento con amianto: risposta VVF

La nota fa riferimento innanzi tutto al D.M. 3 agosto 2015 e, in modo generico, alle disposizioni in materia di amianto negli edifici.

Nel caso in esame, i VVF presumono che l’individuazione delle fibre di amianto nelle pavimentazioni viniliche segnalata con il quesito sia stata limitata all’evidenza di una fonte di pericolo, mentre, secondo il D.M. 3 agosto 2015, va eseguita una più approfondita e specifica valutazione del rischio ambiente.

Il parametro rischio R ambiente, introdotto dal Codice di prevenzione incendi nel quadro della progettazione antincendio per valutare la potenzialità di danni all’ambiente in caso di sviluppo di incendio all’interno di una specifica attività. In caso di R ambiente non significativo, per mitigare il rischio ambientale è sufficiente applicare le misure antincendio connesse ai parametri Rvita e Rbeni, mente se R ambiente è significativo “si dovranno applicare per tutte le misure antincendio del Codice di P.I. i livelli di prestazione conseguenti ai diversi criteri di attribuzione”.

La valutazione del profilo di rischio R ambiente deve tenere conto:

— dell’ubicazione dell’attività, compresa la presenza di ricettori sensibili nelle aree esterne;

— della tipologia e dei quantitativi di materiali combustibili presenti e dei prodotti della combustione da questi sviluppati in caso di incendio;

— delle misure di prevenzione e protezione antincendio adottate.

La nota segnala a margine che l’allegato tecnico al D.M. 3 agosto 2015 è in fase di revisione, per cui si possono formulare osservazioni e contributi tramite un form predisposto on line e allo stesso link prendere visione delle osservazioni già pervenute.

Quesito Dip. VVF 20 giugno 2019 n. 9454


« Torna all'elenco completo