Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Articoli e Approfondimenti

Otoprotettori: cosa cambia con la nuova norma sull'udito.

Community_Sicurezza
Scritto da Community Sicurezza il 19/10/2016

 

OTOPROTETTORI: COSA CAMBIA CON LA NUOVA NORMA SULL'UDITO

 

E’ stato pubblicato, lo scorso aprile, l’aggiornamento alla norma Uni En EN 458/2016 relativa ai “Protettori dell’ udito – Raccomandazioni per la selezione, l’uso, la cura e la manutenzione”.
L’ordinamento in materia di otoprotettori, emanato per la prima volta nel 1995, era già stato modificato nel 2005 in alcune sue parti.


I recenti aggiornamenti riguardano, in particolare, l’aggiunta di tre Appendici:
· l’Appendice F, dove si trovano indicazioni pratiche per migliorare l’indossamento dei Dpi-uditivi (otoprotettori) da parte dei lavoratori;
· l’Appendice G, nella quale vengono fornite ulteriori indicazioni sui metodi di Fit test degli inserti;
· L’Appendice H che definisce le varie “Tipologie di rumori”, tramite schemi che raffigurano la relazione tra pressione sonora (Spl) e tempo: schema del rumore continuo, fluttuante, intermittente o ripetitivo nel breve termine e impulsivo.

 

(di Costanza Peretti - Ambiente&Sicurezza)

 

OTOPROTETTORI: COSA CAMBIA CON LA NUOVA NORMA SULL'UDITO

 

 

E’ stato pubblicato, lo scorso aprile, l’aggiornamento alla norma Uni En EN 458/2016 relativa ai “Protettori dell’ udito – Raccomandazioni per la selezione, l’uso, la cura e la manutenzione”.
L’ordinamento in materia di otoprotettori, emanato per la prima volta nel 1995, era già stato modificato nel 2005 in alcune sue parti.


I recenti aggiornamenti riguardano, in particolare, l’aggiunta di tre Appendici:
· l’Appendice F, dove si trovano indicazioni pratiche per migliorare l’indossamento dei Dpi-uditivi (otoprotettori) da parte dei lavoratori;
· l’Appendice G, nella quale vengono fornite ulteriori indicazioni sui metodi di Fit test degli inserti;
· L’Appendice H che definisce le varie “Tipologie di rumori”, tramite schemi che raffigurano la relazione tra pressione sonora (Spl) e tempo: schema del rumore continuo, fluttuante, intermittente o ripetitivo nel breve termine e impulsivo.

 

(di Costanza Peretti - Ambiente&Sicurezza)


Commenti

Inserisci per primo/a un commento.
icona commenti 0 commenti

« Torna indietro