Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete
Per avviare una nuova conversazione, clicca sulla categoria all'interno della sezione di interesse e successivamente scegli "Nuova Conversazione".
Altrimenti inserisci la tua nuova discussione nella categoria "Varie": penseremo poi noi ad inserirla nel Forum più appropriato.

Rispondi 
 
Valutazione conversazione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
ATTESTATI FORMAZIONE
Autore Messaggio
alessandro_capoccia Offline
Member

Messaggi: 1
Registrato: Mar 2016
Messaggio: #1
Star ATTESTATI FORMAZIONE
E' noto a tutti che l’attestato è l'elemento che certifica l'erogazione della formazione ed è anche il documento che viene richiesto in caso di controlli da parte delle autorità competenti.

Il punto 7 dell’Accordo Stato-Regioni 21 dicembre 2011 indica i requisiti dell’attesto di formazione dei lavoratori, affinché venga ritenuto valido.

L’attestato deve essere corredato delle seguenti informazioni:

-Indicazione del soggetto organizzatore del corso;
-Normativa di riferimento;
-Dati anagrafici e profilo professionale del corsista;
-Specifica della tipologia di corso seguito con indicazione del settore di riferimento e relativo monte ore frequentato (l’indicazione del settore di appartenenza è indispensabile ai fini del riconoscimento dei crediti);
-Periodo di svolgimento del corso;
-Firma del soggetto organizzatore del corso.

-----------------

- Nelle vostre esperienze professionali vi capita spesso di trovare attestati non conformi?

- Quali elementi ritenete utili aggiungere ai requisiti minimi dell'attestato (es. nominativo/firma del formatore)?
17/03/2016 11:58 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andrea_guerra Offline
Member

Messaggi: 2
Registrato: Mar 2013
Messaggio: #2
RE: ATTESTATI FORMAZIONE
Svariate volte trovo attestati non rispondenti alle richieste dell'accordo Stato Regioni.
Non sono però del tutto d'accordo sulla modo di far applicare le norme sulla formazione in particolare per l'eccessiva burocrazia richiesto dalle leggi perché ciò si scontra con alcuni aspetti fondamentali :
1) la libertà di applicazione della norma che deve essere solo finalizzata al rispetto dello scopo che la stessa si prefigge
2) il contenimento di costi per le imprese, quando sono sostanzialmente inutili.

Faccio alcuni alcuni esempi.
L'A.S.R. 221 prevede la tenuta del registro delle presenze con firme in ingresso ed in uscita. Quuinidi il rilascio di un attestato nominativo. Per attestare l'avvenuta formazione all'interno della medesima azienda sarebbe sufficiente un solo foglio firme (con una sola firma del partecipante), con il titolo del corso, il giorno/i di svolgimento e la durata, la firma del formatore. In fondo c'è il sospetto del legislatore che si voglia imbrogliare e così facendo si addossano invece solo costi maggiori a chi le cose le fa sul serio.
Invece è richiesto il rilascio dell'"Attestato" nominativo (ho scritto appositamente con la A maiuscola), come se la formazione dovesse essere maggiormente ufficializzata. Questo costituisce un aggravio di costi inutili, a mio giudizio. Addirittura alcune regioni hanno legiferato sulla grammatura dell'attestato (Regione Lombardia) o sul fatto che vadano raccolti gli estremi dei documenti di identità dei partecipanti. Ciò non ha nulla a che fare con la sicurezza. Tutt'altro. Si fanno norme che gravano su chi rispetta le leggi, non sui "mariuoli" i quali se erano tali prima lo sono anche dopo aver richiesto mille arzigogoli.
Ovviamente è una mia opinione.
Cordiali saluti.
30/03/2016 07:42 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
oscar_bertoloni Offline
Member

Messaggi: 1
Registrato: Sep 2014
Messaggio: #3
RE: ATTESTATI FORMAZIONE
Ricordo che i "maneggi" ci sono stati e ci sono tutt'ora indipendentemente dalla situazione.
20/04/2016 04:38 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gilberto_zenoni Offline
Member

Messaggi: 5
Registrato: Sep 2013
Messaggio: #4
RE: ATTESTATI FORMAZIONE
Salve a tutti,
condivido come linea di fondo quando detto da Andrea in materia di semplificazione degli orpelli burocratici inutili (sono giusto diventato matto in questi giorni per rintracciare la carta con la giusta grammatura per RL), sull'attestato va però detto e ricordato che la formazione pur essendo svolta a livello aziendale è un qualcosa di personale che dovrebbe seguire il lavoratore e qui nasce la necessità di "attestare", quello che fa un po' specie è che nella nostra era tecnologica sia necessaria la carta pergamena e che si sia persa ogni traccia del libretto formativo del lavoratore, magari informatizzato, se ne avessimo una foto potremmo mandarla a chi l'ha visto!
21/04/2016 01:28 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa conversazione: 1 Ospite(i)