Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete
Per avviare una nuova conversazione, clicca sulla categoria all'interno della sezione di interesse e successivamente scegli "Nuova Conversazione".
Altrimenti inserisci la tua nuova discussione nella categoria "Varie": penseremo poi noi ad inserirla nel Forum più appropriato.

Rispondi 
 
Valutazione conversazione:
  • 1 voti - 4 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Formazione specifica dei lavoratori
Autore Messaggio
gianluca_citti Offline
Member

Messaggi: 8
Registrato: Oct 2012
Messaggio: #1
Formazione specifica dei lavoratori
Salve a tutti,
in merito all'Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 ho trovato diverse interpretazioni in merito alla formazione specifica dei lavoratori. Il testo dell'Accordo dice che deve essere "in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell'azienda".
Secondo me queste 4-8-12 ore, a seconda della classe di rischio, sono da ritenersi minime e sta poi al Datore di Lavoro integrarle secondo le specificità della propria organizzazione (DVR).
Quale è la vs. interpretazione? Riuscite a trovare nella vs. Provincia corsi sulla formazione specifica? Nel caso di un nuovo assunto o un interinale è difficile trovare uno di questi corsi entro i 60 gg dall'assunzione e quindi l'unica possibilità è farli internamente, è successo anche a voi?
Grazie per un vs. commento.
16/10/2012 10:52 AM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andrea_burlini Offline
Member

Messaggi: 34
Registrato: Apr 2012
Messaggio: #2
RE: Formazione specifica dei lavoratori
I dubbi sono tanti e tutti legittimi.
Proviamo a fare ordine.

- Le ore indicate dall'Accordo (8, 12 e 16) sono minime e devono sempre essere riferite al DVR.
Questo vuol dire che la classificazione ATECO (alto, medio basso) vale fino a un certo punto.
Inoltre, alla formazione specifica, si aggiunge necessariamente quella speciale prevista dai Titoli del TU (es. per carrellisti)
- I corsi sulla formazione specifica migliori sono quelli che "non si vendono". L'RSPP interno (coi requisiti di legge) è il miglior formatore possibile (se sa fare bene il proprio mestiere).
Le Associazioni datoriali supportano ed erogano (tramite le proprie societa di formazione) tutti i corsi necessari per le imprese che lo richiedono.
- Nel caso di un nuovo assunto o un interinale la formazione va fatta SUBITO. I 60 gg sono un'oppprtunità se dimostro di non poter fare formazione al momento dell'assunzione.
18/10/2012 11:41 AM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
norberto_ferigato Offline
Member

Messaggi: 54
Registrato: Jun 2011
Messaggio: #3
RE: Formazione specifica dei lavoratori
- I corsi sulla formazione specifica migliori sono quelli che "non si vendono". L'RSPP interno (coi requisiti di legge) è il miglior formatore possibile (se sa fare bene il proprio mestiere).

In parte concordo con Andrea, però oltre "ai requisiti di legge" vi sono anche altri fattori che influenzano la qualità: ad esempio l'RSPP deve essere un buon motivatore, deve avere esperienza di varie metodiche formative, deve essere un "facilitatore del processo di apprendimento", deve avere la stima dei propri colleghi.
Inoltre non sempre, per motivi di "convivenza", l'RSPP può "esranearsi dal proprio ruolo" per assumere quello del formatore. Insomma vi possono essere motivi di ordine piscologico, sociale o storici dove un formatore interno può risultare meno efficace di un formatore esterno.

La scelta quindi del formatore dovrebbe essere fatta in sede di progettazione del corso, dove una volta individuati gli obbiettivi si dovrebbe individuare le risorse (finanziarie, di tempo ed umane) per raggiungerli.

Tutte cose che riuscivo a fare negl'anni '90, ma che oggi mi sembrano trascurate in ragione del prezzo e della scarsa qualità dell'offerta.
Bye
Norberto

Quale è la vs. interpretazione? Riuscite a trovare nella vs. Provincia corsi sulla formazione specifica? Nel caso di un nuovo assunto o un interinale è difficile trovare uno di questi corsi entro i 60 gg dall'assunzione e quindi l'unica possibilità è farli internamente, è successo anche a voi?

Il "trucco" stà nella progettazione dei corsi. Se l'organizzazione interna non è in grado di svolgere (per i motivi elencati nella risposta ad Andrea) i corsi sulla formazione specifica, dovrebbe quanto meno individuare le necessità formative per ogni mansione o attività svolta, con gli obbiettivi da raggiungere in termini di sapere, saper fare e saper essere (da parte del discente) a questo punto diventa semplice individuare anche il percorso formativo sia in termini di di argomenti che di
durata (per materia o rischio). Ne consegue anche la possibilità di estrarre (in forma sintetica) dal DVR i materiali più adatti alla formazione. A questo punto si è liberi di decidere, in base anche agli obbiettivi qualitativi che si vogliono raggiungere chi debba svolgere la formazione (esterno, interno, misto).
Bye
Norberto
25/10/2012 11:12 AM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andrea_burlini Offline
Member

Messaggi: 34
Registrato: Apr 2012
Messaggio: #4
RE: Formazione specifica dei lavoratori
Grazie degli spunti.
Appunto per venire incontro a queste esigenze, le Associazioni di riferimento organizzano corsi interaziendali o in house.
Le soluzioni sono molteplici.

p.s. Ricordiamoci che i RSPP hanno fatto il modulo C, perciò sanno (dovrebbero sapere) come si formano i lavoratori.
21/11/2012 10:04 AM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
paolo_baroncelli Offline
Member

Messaggi: 2
Registrato: May 2011
Messaggio: #5
RE: Formazione specifica dei lavoratori
buongiorno,
vorrei, se possibile, inserirmi nella discussione ampliando il tema al formatore ed, eventualmente, ai requisiti dell'erogatore della formazione.
parrebbe che l'accordo stato regioni 2011 e 2012 avessero fugato i dubbi circa i requisiti sia dei docenti- formatori sia delle strutture erogatrici di formazione.
avrei piacere di ricevere un vostro feed back su tali aspetti per utilizzarlo e confrontare i Vostri pareri con l'idea che mi sono fatto.
grazie
20/12/2012 12:24 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andrea_burlini Offline
Member

Messaggi: 34
Registrato: Apr 2012
Messaggio: #6
RE: Formazione specifica dei lavoratori
I dubbi sono fugati finché non entrerà in vigore il ''nuovo'' provvedimento sui requisiti dei formatori.
Per ora, vale la ''regola dei 3 anni''.

Che dubbi residui avevi?
20/12/2012 12:27 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
paolo_baroncelli Offline
Member

Messaggi: 2
Registrato: May 2011
Messaggio: #7
RE: Formazione specifica dei lavoratori
si ho preso visione del documento del 18/4 u.s. e su ciò non ho molti dubbi le modalità di validare il pregresso sono diverse e probabilmente atte a validare gran parte di coloro che si occupano del settore.
i miei dubbi invece riguardano l'ente erogatore dei corsi.
cerco di spiegarmi meglio.
noi siamo società d'ingegneria che opera in vari campi fra i quali la sicurezza in tutti i macrosettori ateco.
abbiamo esperienza decennale anche in materia di formazione ed addestramento. leggendo e rileggendo gli accordi stato regioni non trovo validazione del nostro ruolo! non riesco a capire fino in fondo se possiamo tenere corsi e rilasciare attestati formativi per la formazione istituzionale e di macchine ed attrezzature. i nostri docenti sono validati ai sensi del documento del 18/4 ed hanno provata esperienza nei settori di cui eseguono formazione.
per quanto poi attiene alla formazione specifica di settore Ateco questa viene tenuta in quanto RSPP delle aziende.... ma il tarlo riguarda l'argomento precedente.
grazie per la collaborazione
20/12/2012 12:37 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andrea_burlini Offline
Member

Messaggi: 34
Registrato: Apr 2012
Messaggio: #8
RE: Formazione specifica dei lavoratori
Sui requisiti dei formatori qualcosa si sta muovendo e numerosi convegni sono in programma.
Allo stato attuale, per la formazione in base all'Accordo del 21.12.11 il solo requisito è quello dei 3 anni di esperienza professionale o di formazione nel campo della sicurezza.
Per i carrelli elevatori e le altre attrezzature di lavoro esiste un Accordo ad ho che entra in vigore quest'anno.
16/01/2013 11:57 AM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
francesco_prati Offline
Member

Messaggi: 11
Registrato: Feb 2012
Messaggio: #9
RE: Formazione specifica dei lavoratori
sono d'accordo che un rspp interno preparato vale molto di più che un ente esterno che mira soprattutto ai soldi, tuttavia a volte si deve avere a che fare con i dl che pressano per accorciare le ore di formazione invece che allungarle secondo le necessità; come si può combattere questa inclinazione dei datori di lavoro ?
saluti

franco
27/02/2013 03:43 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
norberto_ferigato Offline
Member

Messaggi: 54
Registrato: Jun 2011
Messaggio: #10
RE: Formazione specifica dei lavoratori
"come si può combattere questa inclinazione dei datori di lavoro ?"

Credo sia nella normale contrapposizione delle funzioni aziendali che il DdL e/o il direttore di produzione tendano a ridurre al minimo l'impatto economico dei momenti formativi, visti spesso come spese non produttive o come sprechi di tempo. Stà nella bravura del RSPP/HR mng far capire non solo l'importanza dell'adempimento normativo ma anche in termini di miglioramento della qualità del lavoro e di risparmio economico legato alla riduzione degli infortuni.
07/03/2013 06:35 PM
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa conversazione: 2 Ospite(i)