3M Community Sicurezza
Valutazione dei rischi e POS - Versione stampabile

+- 3M Community Sicurezza (https://communitysicurezza.3mitalia.it/forum)
+-- Forum: I rischi (/forumdisplay.php?fid=9)
+--- Forum: La valutazione de rischi (/forumdisplay.php?fid=35)
+--- Discussione: Valutazione dei rischi e POS (/showthread.php?tid=79)



Valutazione dei rischi e POS - mariarosaria_spagnuolo - 18/06/2011 03:05 PM

DVR e POS sono la stessa cosa? Sono sinonimi? Assolutamente no!

Possiamo dire che fra i due documenti vi è una stretta e inscindibile relazione. La valutazione dei rischi si riferisce alle attività, mansioni, organizzazione, attrezzature, luoghi di lavoro, sostanze, procedure operative, dispositivi vari e tutto quanto richiamato dagli articoli 28-29 e 30 del decreto legislativo 81, dell’intera azienda.

Il POS è “il vestito su misura” che si ritaglia dalla valutazione dei rischi quando occorre portare una parte della attività dell’azienda in un cantiere “temporaneo o mobile”.

La valutazione dei rischi, dunque, deve tenere conto di tutti i lavoratori (compresi gli impiegati o altre funzioni magari di staff), di tutte le mansioni, e relative regole di prevenzione, che potranno svolgersi in azienda, presso terzi o nei cantieri.


RE: Valutazione dei rischi e POS - roberto_mignogna1 - 17/03/2016 09:54 PM

Buonasera, sono resp dei sist. Di sicurezza amb e qualità di una azienda che opera in ambito militare per la manutenzione delle unità navali della M.Militare Italiana. Il committente non ritiene sia applicabile il testo unico (81/08) nello specifico titolo quarto perchè ritiene applicabile sol l'art 26 comma 3 in quanto non ritiene che l'attività con durata superiore a 200 giornate uomo) non sia applicabile ma vada regol
Amentata con la 272/99 in quanto la 81/08 si riferisce all'edilizia


RE: Valutazione dei rischi e POS - andrea_burlini - 20/04/2016 01:35 PM

Sul tema segnalo (solo per conoscenza) il recente interpello (v. link.) http://www.rsppitalia.com/media/posts/76/Interpello-3-2016.pdf


RE: Valutazione dei rischi e POS - gilberto_zenoni - 21/04/2016 01:10 PM

In merito alla applicabilità dell'81/2008 in ambito portuale quello che fa testo è l'art 3 dello stesso decreto "Campo si applicazione" il quale precisa al comma 2:
"Con Decreti, da emanare...si provvede a dettare le disposizioni necessarie a
consentire il coordinamento con la disciplina recata dal presente decreto della normativa relativa alle attività lavorative a bordo delle navi, di cui al decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 271 , in ambito portuale, di cui al decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 272"
proseguendo al comma 3 del medesimo articolo:
"Fino all'emanazione dei decreti di cui al comma 2, sono fatte salve... le disposizioni di cui al decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 271, al decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 272"
Quindi pur non essendo vero che il DLgs 81/2008 si applica solo nei cantieri per effetto del succitato articolo fino all'emanazione dei decreti collegati restano in vigore i decreti scaturiti dalla "vecchia" 626/94.


RE: Valutazione dei rischi e POS - claudio_tola - 25/05/2016 04:43 PM

Occorre rimarcare che il POS si riferisce unicamente ad attività inquadrate nell'ambito del Titolo IV del D.Lgs. 81/08.
Per altre attività, ricomprese nei lavori in appalto ex art. 26 D.Lgs. 81/08, ed ai fini della redazione/aggiornamento del DUVRI, è richiesta una valutazione dei rischi specifica, ossia riferita alle sole attività oggetto dell'appalto.