Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Articoli e Approfondimenti

I compiti del direttore nello scavo con esplosivo per le miniere a cielo aperto

Ambiente_Sicurezza
Scritto da Ambiente & Sicurezza 10/10/2011

di Carmelo G. Catanoso, ingegnere, consulente aziendale

Il sorvegliante ha assunto in pieno le funzioni di preposto

Le norme per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro nel particolare settore delle industrie estrattive sono il D.P.R. n. 128/1959, «Norme di polizia delle miniere e delle cave», il D.P.R. n. 302/1956, «Norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro integrative di quelle generali emanate con decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547», il D.P.R. n. 320/1956, «Norme per la prevenzione degli infortuni e l’igiene del lavoro in sotterraneo», e il D.Lgs. n. 624/1996, «Attuazione della direttiva 92/91/CEE relativa alla sicurezza e salute dei lavoratori nelle industrie estrattive per trivellazione e della direttiva 92/104/CEE relativa alla sicurezza e salute dei lavoratori nelle industrie estrattive a cielo aperto o sotterranee», quale provvedimento di recepimento delle direttive 92/91/CEE e 92/104/CEE. La prima di queste direttive riguarda la sicurezza e la salute nelle attività di trivellazione mentre la seconda riguarda le attività nelle industrie estrattive a cielo aperto e sotterranee. Inoltre, a livello regionale sono presenti provvedimenti che regolano l’attività nello specifico contesto territoriale.

Naturalmente, il D.Lgs. n. 81/2008 e le altre norme per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro sono pienamente applicabili fermo restando il “principio di specialità” sancito dall’art. 298, nonché dall’art. 15, codice penale.


Commenti

Inserisci per primo/a un commento.
icona commenti 0 commenti

« Torna indietro