Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Il Quotidiano della Sicurezza

Cani guida per ciechi autorizzati sulle scale mobili pubbliche

Il D.M. infrastrutture e trasporti 22 dicembre 2017 prende origine dalla problematica promossa dall'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, riguardante l'accesso di persone non vedenti su scale mobili accompagnate da cani guida. Il D.M. 18 settembre 1975 («Norme tecniche di sicurezza per la costruzione e l'esercizio delle scale mobili in servizio pubblico»), infatti, tra le “Norme di esercizio” del (art. 6, punto 6.1 «Regolamento di esercizio», quinto comma, terzo punto) conteneva il «divieto di posare sui gradini ombrelli, carrozzine, carrelli, cani, pacchi, ecc.».

Tale disposizione viene modificata introducendo l’eccezione dei cani guida per persone non vedenti dichiarati idonei al transito sulla scala mobile o tappeto mobile da strutture o scuole specifiche riconosciute dall'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti; il cane guida che accompagna la persona non vedente deve essere, inoltre, assicurato contro terzi per il transito sulle scale mobili o tappeti mobili. È però aggiunto il divieto di far transitare animali sui gradini delle scale mobili.

D.M. infrastrutture e trasporti 22 dicembre 2017 (GU 5 gennaio 2018, n. 4)


« Torna all'elenco completo