Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Il Quotidiano della Sicurezza

Pubblicate le linee guida EFSA sui nanomateriali

Con la pubblicazione sull’EFSA Journal, l’Agenzia EFSA ha prodotto la prima parte di una linea guida sugli aspetti relativi alla salute umana e animale della valutazione del rischio dai nanomateriali nella catena alimentare e dei mangimi. La precedente Guida era del 2011, ma da allora molti nuovi approfondimenti hanno fornito ulteriori informazioni sulle proprietà fisico-chimiche, sulla valutazione dell’esposizione e sulla caratterizzazione dei rischi dei nanomateriali.

Il documento, elaborato nel 2017 ma reso pubblico solo lo scorso 4 luglio, copre le applicazioni delle nanoscienze e delle nanotecnologie nel settore di competenza dell’Agenzia, ad esempio: nuovi prodotti alimentari, materiali che vanno a contatto con alimenti, additivi alimentari e pesticidi; potenziali sviluppi futuri sono suggeriti nella letteratura scientifica per sistemi di rilascio nanoincapsulati e per i nanocompositi.

In particolare, la guida approfondisce la caratterizzazione fisico-chimica dei nanomateriali, i parametri chiave che dovrebbero essere misurati, i metodi e le tecniche che possono essere utilizzati per la loro determinazione in matrici complesse.

Inoltre, descrive in dettaglio gli aspetti relativi alla valutazione dell'esposizione e all’identificazione e caratterizzazione dei pericoli; vengono discussi gli studi tossicologici in vivo ed in vitro, di tossicocinetica e di genotossicità disponibili e necessari e gli eventuali ulteriori step per la caratterizzazione di tutti i potenziali pericoli per l’uomo o l’animale, riferiti alla tossicità riproduttiva, all’immunotossicità, all’allergenicità, alla neurotossicità, ai possibili effetti sul microbioma intestinale ed all’attività di perturbazione endocrina.

Vengono inoltre discussi il possibile uso del read-across per colmare le lacune nei dati e il potenziale impiego di strategie di test integrate.

La Guida propone quindi approcci operativi per la caratterizzazione del rischio e l’analisi dell'incertezza e fornisce raccomandazioni per ulteriori ricerche in questa direzione.

L’EFSA sta lavorando a ulteriori orientamenti da sviluppare nel 2019 incentrati sulla valutazione del rischio ambientale delle applicazioni di nanoscienza e nanotecnologia nella catena alimentare e dei mangimi.

AAVV Guidance on risk assessment of the application of nanoscience and nanotechnologies in the food and feed chain: Part 1, human and animal health, EFSA Journal, 29 maggio 2018, doi: 10.2903/j.efsa.2018.5327


« Torna all'elenco completo