Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Il Quotidiano della Sicurezza

Albo gestori, nuovi moduli per il trasporto rifiuti di metalli

Con le nuove delibere n. 5 e n. 6 del 31 luglio 2018, l’Albo Gestori Ambientali ha completato l’attuazione delle previsioni contenute nel DM Ambiente 1 febbraio 2018, volto a disciplinare le modalità semplificate relative agli adempimenti per l'esercizio delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti non pericolosi di metalli ferrosi e non ferrosi.

In particolare, ha approvato i modelli di provvedimento d’iscrizione e di diniego dell’iscrizione nella sottocategoria 2-ter (Delibera n. 5) e ha sostituito il modello di domanda di variazione dell'iscrizione per l'inserimento temporaneo dei veicoli di cui all'allegato "B" alla delibera n. 4 giugno 2018 (Delibera n. 6).

Come è noto, il D.M. 1 febbraio 2018 ha definito le modalità semplificate degli adempimenti per l'esercizio delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti non pericolosi di metalli ferrosi e non ferrosi. In particolare, il decreto disciplina:

– le modalità di compilazione del formulario di identificazione rifiuti (c.d. Fir - art. 193 del D.Lgs. n. 152/2006), nel caso di raccolta presso più produttori o detentori nell'ambito di un trasporto effettuato con lo stesso veicolo,

– le modalità semplificate relative alla tenuta dei registri di carico e scarico (art. 190 del del D.Lgs. n. 152/2006).

Tra l'altro, il D.M. 1 febbraio 2018 ha preso in considerazione all'art. 5 il caso delle associazioni di volontariato e degli enti religiosi che intendano svolgere attività di raccolta e trasporto occasionale di rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi di provenienza urbana. In base all'art. 5, comma 2 del D.M. 1 febbraio 2018, per raccolta e trasporto occasionale si intende l'attività svolta per non più di quattro giornate annue, anche non consecutive, e che non superi le cento tonnellate annue complessive. Orbene, queste associazioni ed enti devono operare d'intesa con i comuni territorialmente competenti e previa iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali: il decreto attribuisce all'Albo il compito di individuare delle apposite modalità che consentano la temporanea iscrizione dei veicoli concessi in uso in conformità alle norme che disciplinano l'autotrasporto di cose.

L'Albo ha, pertanto, provveduto a emanare le regole di attuazione di tali previsioni approvando:

– la delibera n. 2 del 24 aprile 2018, con la quale ha individuato la nuova “sottocategoria 4-bis”, dell’Albo, alla quale si devono iscrivere le imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi ;

– la delibera n. 4 del 4 giugno 2018, con la quale ha individuato la nuova “sottocategoria 2-ter” dell’Albo, alla quale si devono iscrivere con procedura semplificata le associazioni di volontariato ed enti religiosi che intendono svolgere attività di raccolta e trasporto occasionali di rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi di provenienza urbana;

– la delibera n. 5 del 31 luglio 2018, con la quale l’Albo ha adottato i modelli di provvedimento d’iscrizione e diniego dell’iscrizione nella sottocategoria 2-ter (i due modelli sono contenuti, rispettivamente, nell’Allegato A e nell’Allegato B alla delibera n. 5);

– la delibera n. 6 del 31 luglio 2018 con la quale l’Albo ha sostituito l’allegato “B” alla delibera n. 4 del 4 giugno 2018, prevedendo un'apposita dichiarazione di idoneità dei veicoli e di conformità dei veicoli alle prescrizioni dettate dalla delibera n. 5 del 31 luglio 2018, consistendo di fatto in una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con la quale si presenta un elenco dei veicoli da integrare nell'iscrizione (il modello di domanda è contenuto nell’Allegato A alla delibera n. 6 del 31 luglio 2018).

Comitato nazionale dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali Delibera 31 luglio 2018, n. 5

Comitato nazionale dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali Delibera 31 luglio 2018, n. 6


« Torna all'elenco completo