Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Il Quotidiano della Sicurezza

Fabbrica intelligente e agricoltura sostenibile: finanziamenti MiSE

Il Ministero dello Sviluppo Economico - nell’ambito del regime di aiuto istituito con decreto 5 marzo 2018 - finanzia progetti di ricerca e sviluppo in campo ambientale secondo due differenti procedure:

– valutativa a sportello, per i progetti con costi ammissibili compresi tra 800.000 e 5 milioni di euro;

– valutativa negoziale, per i progetti con costi ammissibili compresi tra 5 e 40 milioni di euro.

I progetti ammissibili alle agevolazioni dovranno prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale per realizzare o migliorare nuovi prodotti, processi o servizi che, con particolare riguardo alla tematica ambientale, presentano adeguate ricadute nei seguenti settori applicativi:

– Fabbrica intelligente: strategie, modelli e strumenti per la sostenibilità industriale;

– Agrifood: sviluppo dell’agricoltura di precisione e dell’agricoltura sostenibile.

 
Per dettagli e approfondimenti, si rimanda alla rubrica “Finanziamenti” sulla Rivista Ambiente & Sviluppo n. 10/2018

 


Beneficiari delle agevolazioni:

– le imprese che esercitano le attività di cui all’art. 2195 cod. civ., nn. 1) e 3), comprese le imprese artigiane di produzione di beni di cui alla legge n. 443/1985;

– le imprese agro-industriali che svolgono prevalentemente attività industriale;

– le imprese che esercitano le attività ausiliarie di cui al numero 5) dell’art. 2195 cod. civ., in favore delle imprese di cui ai punti precedenti;

centri di ricerca.

Tali soggetti potranno presentare progetti anche congiuntamente tra loro (fino a 3, per la procedura a sportello e fino a 5 per quella negoziale). In caso potranno beneficiare delle agevolazioni anche gli organismi di ricerca e, limitatamente ai progetti afferenti al settore applicativo “Agrifood”, anche le imprese agricole che esercitano le attività di cui all’art. 2135 cod. civ.

Per i progetti presentati nell’ambito della procedura valutativa a sportello, saranno concessi:

1) un finanziamento agevolato, per una percentuale nominale pari al 20% dei costi e delle spese ammissibili, concesso ad un tasso pari al 20% del tasso di riferimento stabilito dalla Commissione europea (e, comunque non inferiore allo 0,8%) e di durata massima di 8 anni, oltre a un periodo di preammortamento di 3 anni;

2) un contributo diretto alla spesa, per una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili articolata in vario modo.

I termini e le modalità per la presentazione delle domande di finanziamento e delle proposte progettuali dovranno essere definiti con apposito provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese del Ministero dello Sviluppo Economico.

Riferimenti

- Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 5 marzo 2018, bando “Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita” (GU 15 giugno 2018 n. 137).


« Torna all'elenco completo