Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Articoli e Approfondimenti

Raccolta di approfondimenti e commenti sui principali temi della Sicurezza sul Lavoro a cura del nostro pool di Esperti, del team 3M, e dei Partner della Community.

a cura di Marco Albanese, responsabile ufficio salute, sicurezza e ambiente Rimessaggio del Tirreno S.r.l.

Con la pubblicazione del decreto del Ministero dell’Interno 13 luglio 2011 il Dicastero ha definito nuove disposizioni antincendio per l’installazione di motori a combustione interna accoppiati a macchina generatrice elettrica e per l’installazione di unità di cogenerazione. In effetti, questo atto, che può essere definito uno dei più rilevanti tra quelli di recente emanazione, ha aggiornato la preesistente regola tecnica emanata con il D.M. 22 ottobre 2007 e, nel contempo, ha introdotto specifiche regole di sicurezza antincendio anche per le unità di cogenerazione.


Leggi tutto ›

di Gianandrea Gino, Ingegnere esperto EHS Igienista industriale certificato ICFP. Consiglio Direttivo AIDII

Gli spazi confinati

I troppo numerosi eventi con conseguenze estreme che ogni anno riempiono le cronache e alcune importanti sentenze di condanna contribuiscono da tempo a tenere al centro dell’attenzione i cosiddetti spazi confinati.

L’analisi degli episodi mortali italiani tra il 2006 e il 2011 rivela un fenomeno trasversale dal punto di vista geografico (nord/ centro/ sud) e che il singolo evento iniziatore determina spesso conseguenze a ‘grappolo’ con la morte di più lavoratori, inclusi talvolta i soccorritori. 


Leggi tutto ›

Prima dell’entrata in vigore del D.Lgs 81/2008, la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei confronti di rischi derivanti dalla esposizione al rumore è stata gestita con il D.Lgs 277/91 che, già a suo tempo, aveva introdotto la novità di porre i limiti al “livello di rumore” (o “esposizione al rumore”) nell’ambiente di lavoro e i concetti di monitoraggio ambientale, controllo sanitario, sensibilizzazione, informazione e formazione degli esposti e, non ultimo, di dispositivo di protezione individuale.

Il nuovo decreto (D.Lgs. 195/2006 - attuazione della direttiva 2003/10/CE relativa all'esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici [rumore]) ha modificato sostanzialmente il tipo di approccio migliorando le tecniche da adottare ai fini della tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. 


Leggi tutto ›

a cura di MarioGallo, professore a contratto diDiritto del Lavoro nell’Università degli Studi di Cassino

Individuati i requisiti legali che legittimano anche gli enti bilaterali

Adistanza di circa un anno il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali è ritornato nuovamente sul tema dell’attività degli organismi paritetici e degli enti bilaterali in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Infatti, dopo aver fornito precedentemente alcuni orientamenti sul contenuto dell’obbligo di comunicazione a carico del datore di lavoro per quanto riguarda la formazione (art. 37, comma 12, D.Lgs. n. 81/2008) e sul regime autorizzatorio, questa volta con la circolare 29 luglio 2011, n. 20, a seguito di «numerose segnalazioni» ha fornito alcuni chiarimenti sulle attività di formazione e di assistenza svolte dagli enti bilaterali e dagli organismi paritetici.


Leggi tutto ›

a cura di Marco Masi, direttore Area di Coordinamento “Ricerca” Regione Toscana, coordinatore Comitato Tecnico Interregionale “Sicurezza e appalti” ITACA

L’appaltatore deve necessariamente essere un imprenditore commerciale

L’art. 5, decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, ha rinviato espressamente a un successivo regolamento la disciplina esecutiva e attuativa in relazione ai contratti pubblici di lavori, servizi e forniture delle amministrazioni pubbliche, degli enti statali o dei soggetti equiparati.


Leggi tutto ›