Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Articoli e Approfondimenti

Raccolta di approfondimenti e commenti sui principali temi della Sicurezza sul Lavoro a cura del nostro pool di Esperti, del team 3M, e dei Partner della Community.

 Dopo aver trattato i DPI per gli arti inferiori si affrontano quelli degli arti superiori, mano e
braccio. Saranno trattate, a partire da questo contributo, le medesime problematiche
descritte per i DPI degli arti inferiori. Si rimanda a precedenti articoli per la protezione di
rischi specifici, come ad esempio le vibrazioni al sistema mano braccio.
di Alessandro Bordin per Wolters Kluwer Italia


Leggi tutto ›

 Il rischio chimico e
cancerogeno nella saldatura:
ambienti di lavoro e DPI
Oltre alle sostanze liberate direttamente dalle attività di saldatura (analizzate in un precedente
commento), il rischio di asfissia è possibile per la presenza di gas negli ambienti di lavoro, qualora
non adeguatamente ventilati o appartenenti alla categoria degli spazi confinati.

di Giuseppina Paolantonio per Wolters Kluwer Italia


Leggi tutto ›

 Le attività di saldatura sono fonte di rischi di varia natura; tra questi, il rischio chimico risulta essere ancora
insufficientemente caratterizzato e gestito, in quanto la sua entità quali-quantitativa dipende strettamente dalle
caratteristiche del processo e dei materiali. Nel prossimo commento saranno presentati il rischio da asfissia
presente negli ambienti di lavoro e i DPI specifici.

di Giuseppina Paolantonio per Wolters Kluwer Italia


Leggi tutto ›

 DPI per gli arti inferiori
di III categoria:
alcuni profili di rischio
Si conclude con questo contributo, la serie di articoli relativi alla protezione degli arti inferiori.
Dopo aver trattato gli aspetti generali e l’ergonomia nei precedenti articoli, si esaminano ora
i DPI per alcune specifiche tipologie di rischio che rientrano nella III categoria.

di Alessandro Bordin per Wolters Kluwer Italia


Leggi tutto ›

 I gas asfissianti in ambienti confinati mietono ancora numerose vittime: la rapidità di azione e
l’irreversibilità degli effetti già dopo brevi durate di esposizione rendono questo rischio estremamente
grave. Una sola disattenzione o carenza procedurale può condurre a esiti drammatici, come nel
recente caso avvenuto a Milano.

di Giuseppina Paolantonio per Wolters Kluwer Italia


Leggi tutto ›