Community Sicurezza - La sicurezza si condivide in rete

Articoli e Approfondimenti

Raccolta di approfondimenti e commenti sui principali temi della Sicurezza sul Lavoro a cura del nostro pool di Esperti, del team 3M, e dei Partner della Community.

 

NUOVE REGOLE ANTINCENDIO PER LA DISTRIBUZIONE DEL GPL

 

di Marco Albanese, responsabile Uffi cio Salute, Sicurezza e Ambiente - Rimessaggio del Tirreno Srl

 

Il Ministero dell’Interno, con due decreti 31 marzo 2014, ha fornito nuove disposizioni in materia antincendio. Il primo provvedimento ha modifi cato la regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di distribuzione stradale di GPL per autotrazione di cui al D.P.R. n. 340/2003, introducendo nuove disposizioni inerenti , tra le altre, ai requisiti di installazione delle pompe, alle distanze di sicurezza, ai requisiti per il rifornimento self service. Invece, il secondo D.M. 31 marzo 2014 ha modificato il D.M. 24 maggio 2002 apportando novità in merito, per esempio, alla cabina di riduzione con dispositivo di misura, agli apparecchi di distribuzione automatici, al funzionamento in modalità self service.


Leggi tutto ›


MANUALI D'USO E MANUTENZIONE: NECESSARI O FACOLTATIVI?

di Francesco Volta, consulente esperto in materia di sicurezza del lavoro
 

È preso in considerazione il caso di un datore di lavoro che mette a disposizione un’apparecchiatura rientrante nel campo di applicazione della ”direttiva macchine”. In questa situazione, non vi è dubbio che l’apparecchiatura debba essere corredata del manuale d’uso. Non solo, il manuale deve rispettare precisi requisiti di contenuto indicati negli allegati alla "irettiva macchine"

Ma non tutte le attrezzature di lavoro rientrano nel campo di applicazione di questo disposto comunitario, come, per esempio, per tutte quelle non soggette a direttive di prodotto o messe in sevizio prima dell’entrata in vigore di queste norme comunitarie. Basti pensare a un vecchio tornio parallelo ante 1996, a un’apparecchiatura statica di prova per invecchiamento provini composta da lampade UV o una stufa industriale a circolazione naturale. Occorre comprendere quali sono i rapporti tra la valutazione del rischio su queste apparecchiature (ex art. 28, Allegati V e VI al D.Lgs. n. 81/2008) e il manuale d’uso e manutenzione.


Leggi tutto ›

Il D.M. 14 gennaio 2014 riordina la disciplina in materia di utilizzo stradale
 

CARRELLI ELEVATORI: IL NUOVO REGIME RISERVATO AGLI SPOSTAMENTI BREVI

 

di Mario Gallo, professore a contratto di Diritto del Lavoro nell’Università degli Studi di Cassino e del LazioMeridionale

Dopo lunghi mesi d’incertezze il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è finalmente intervenuto con il D.M. 14 gennaio 2014 per riordinare la disciplina regolamentare in materia di utilizzo stradale dei carrelli elevatori, trasportatori o trattori, non immatricolati e sprovvisti di carta di circolazione destinati, quindi, a operare in spazi privati (stabilimenti, magazzini ecc.). Già in precedenza, infatti, con il D.M. 28 dicembre 1989 ne era stato consentito l’impiego stradale sia pure previa autorizzazione rilasciata dall’Ufficio Provinciale della Motorizzazione civile, con il nullaosta dell’ente proprietario della strada, ma limitatamente ai “brevi spostamenti” sulle aree pubbliche finalizzati allo svolgimento delle operazioni di carico e scarico e a patto che venissero osservate specifiche prescrizioni e cautele.


Leggi tutto ›

 

SULLO STRESS LAVORO - CORRELATO UN METODO DI VALUTAZIONE PER IL SETTORE MULTIUTILITY

 

di Ennio Dottori, Claudio Coltelli, Lorenzo Lazzaroni, Gruppo Hera - Direzione Centrale Qualità, Sicurezza, Ambiente, e Annalisa Guercio, INAIL - Direzione Generale, Consulenza tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione

 

La gestione e la promozione della salute e della sicurezza dei lavoratori  rappresentano una delle principali sfide per le aziende; il miglioramento del trend infortunistico e la certificazione del sistema di gestione della sicurezza OHSAS 18001 sono alcuni degli obiettivi che possono essere raggiunti grazie a un’efficace azione di sensibilizzazione e di formazione continua sulla tematica per i lavoratori a ogni livello di responsabilità.

In questa ottica, la gestione della sicurezza dei lavoratori passa attraverso l’aumento della competitività dell’impresa, connesso al progresso sociale ed economico del territorio nonché attraverso una maggiore attenzione alla componente “uomo” e alle sue dinamiche relazionali, migliorando la percezione dei rischi.


Leggi tutto ›